RSS
VIincenzo  Pisani
Vincenzo Pisani - Il regno dei saggi, foto digitale - in digitale 3,7 mg ( in stampa 70 x 100 cm)
 
I libri nascono nel Regno dei Saggi, generati dall'incontro alchemico tra la Natura e l'ingegno dell'Uomo. Il legno diventa carta, le idee prendono forma nei caratteri. Come gli alberi secolari delle foreste conservano i segni del tempo della Terra, i libri custodiscono i segni del tempo degli Uomini, in una biblioteca universale di memorie, scoperte, sentimenti e aspirazioni.
Antonella Fiorillo
Antonella Fiorillo - Come nasce la carta. Documentazione fotografica su carta autoprodotta, stampa fotografica su carta di abaca autoprodotta - 100 x 60 cm
 
Oltre i libri...processi artistici, meticolosi, oserei dire rituali compiuti per la realizzazione tradizionale della carta fatta a mano. Una cronaca fotografica della manifattura artigianale della carta, su carta autoprodotta in uno dei laboratori dell'Accademia di Belle Arti di Roma. Dalla macerazione delle materie prime, allo sbiancamento, alla costruzione dei telai, etc. Un archivio fotografico che racconta particolari e delicati momenti della Creazione, dalle fibre grezze del vegetale fino al foglio finito.
Francesca Pompei
Francesca Pompei - Le mie preghiere, stampa Fine Art su pannello PVC - 50 x 75 cm
 
L'immagine, scattata all'interno di uno dei padiglioni abbandonati dell'ex Manicomio Santa Maria della Pietà di Roma, ritrae un volume appartenuto ad uno dei vecchi pazienti psichiatrici. In questo caso il libro è metafora dell'esistenza abbandonata del suo lettore, tacito contenitore di tracce di antiche memorie.
Alessandro Crapanzano
Alessandro Crapanzano - Radici, stampa artigianale alla gomma - 90 x 60cm
 
La società odierna è pervasa da continui cambiamenti e innovazioni tecnologiche. Il passato viena spesso deriso, confuso e talvolta intenzionalmente negato. In un contesto sociale ricco di contraddizioni, nasce l’esigenza di riscoprire le nostre radici; non soltanto quelle legate ad un passato recente, ma quelle vere e profonde che ci permettono di individuare e comprendere l’intreccio con le altre culture e le civiltà del passato. I libri diventano così stimolo e strumento di azione per evitare che il “progresso” diventi attraverso l'oblio del passato un ritorno a periodi di sospetto e atrocità.
Guido Orsini
Guido Orsini - Libro=Malta, stampa digitale su carta cotone - 100 x 100 cm
 
Il libro è la malta per edificare la conoscenza. L'immagine simbolica che si vede attraverso la finestra/cornice è una successione verticale di libri (la malta rossa) sullo sfondo di un cielo blu che raccontano il lungo percorso necessario per costruire le nostre conoscenze. Il concetto astratto di acquisizione viene reso da una immagine visiva, "fotografica", che descrive la potente funzione che il libro assolve per creare cultura. L'opera comprende una foto digitale, una cornice di polistirene foderata di velluto e un libro sopra una mensola.
Giordano Emiliozzi
Giordano Emiliozzi - Download, ripresa digitale - 38,10 x 24,74 - 300 ppi
 
La foto dal titolo quasi ironico nasce dall’idea che oggi con un semplice "click" possiamo riportare tutto dentro una chiavetta usb, anche libri che per essere scritti e rilegati avevano bisogno di tempo e di grande maestria artigianale. Con un "click" li possiamo inserire nella memoria di questi dispositivi non più grandi di 5cm. L’immagine ricrea l’atmosfera e l’ambiente di un luogo antico dove il vecchio volume aperto ne è protagonista, ma c’è un oggetto che non appartiene a quel tempo che è nel mezzo delle pagine e che si stacca dal bianco e dal nero e che forse sta sussurrando “un giorno nel futuro io sarò te”.
Alessandro Palmigiani
Alessandro Palmigiani - Costellazioni, stampa fotografica su carta - 50 x 50 cm
 
Stampa fotografica su carta, resina, muffa e stelle. Il libro è il mezzo attraverso il quale si acquisisce la capacità di reinterpretare la realtà, di conoscere luoghi altrimenti impossibili. Se il mondo vissuto risulta deteriorato dal tempo e dall’incuria dell’uomo, attraverso la lettura di un libro, la mente recepisce inconsciamente un modo diverso di interpretare la realtà, ed ecco che l’effetto provocato da un semplice movimento di inversione dello sguardo ci riporta verso una dimensione nella quale una muffa può divenire costellazione, e si aprono improvvisamente scenari inediti.
Valentina Sciarra
Valentina Sciarra - Circa centomila volumi, fotografia digitale - 100 x 80 cm
 
Circa centomila volumi è un’immagine fotografica appositamente creata per la particolare struttura architettonica del salone di lettura della Biblioteca Angelica di Roma, il così detto “vaso” Vanvitelliano.
La biblioteca è per sua definizione legata al concetto di accumulo. La sensazione che si percepisce in tale luogo è una sovrapposizione di libri, che diventa una specie di struttura architettonica in cui la reale disposizione e definizione degli spazi si fonde con le infinite pile di libri.
Aizhan Arystambayeva
Aizhan Arystambayeva - Fede ed i libri, fotografia digitale - 50 x 60 cm
 
Con il permesso della cara amica suora Rosa Kim, per la memoria dei nostri studi insieme all'Accademia di Belle Arti di Roma. L'opera parla del rapporto del cuore umano con la fonte della sapienza, fonte della storia, fonte delle opinioni delle altre persone, fonte di fede e di ricerca della strada buona e sacra per ognuno di noi. Siamo tutti come un libro; il nostro cuore e la nostra fede rimangono sempre nella memoria di vita, come i libri nella nostra memoria.
Benedetta Alfieri
Benedetta Alfieri -  Light in august, stampa ai pigmenti - 9,5 (b) x 22 (h) cm
       
"Light in August" è parte di un progetto fotografico sull’oggetto inteso come soglia. Oggetto complesso il libro, soggetto dell’opera, intrattiene un rapporto profondo, misterioso (e comunque visivo) con il linguaggio che porta. La fotografia, nella ricerca conoscitiva, intensifica e moltiplica, attraverso l’enigma della visione, il concetto di possibilità. Fotografia e scrittura si incontrano senza incontrarsi in una soglia che si apre all' immagine che si fa scrittura, alla scrittura che diventa immagine.
Marco Caporicci
Marco Caporicci - Fusione, light art (pittura con pennelli luminosi) su tela in contesto fotografico - 50 x 70 cm      
      
Il libro ha la straordinaria capacità di riassumere in se il cammino dell’uomo, le sue scoperte, la sua storia, ma allo stesso tempo sa rendersi sempre contemporaneo, veicolando tutto il sapere che porta attraverso i secoli. Lo scatto di un’istante presente rievoca l’immagine di un futuro fatto di luci, colori e forme geometriche, dal quale il libro non resta escluso, anzi, vi è proiettato e ne fa parte per continuare a diffondere la sua conoscenza. Pittura e Fotografia si uniscono in un’unica opera creando un ambiente pscichedelico. Fusione quindi tra oggetto fisico ed etereo.
Lucy Clink
Lucy Clink -  Insomnia (Insonnia), stampe argento geletina, viraggio blu - 7 pezzi, 16 x 16 cm -30 x 30 cm         
 
These round, blue photographs bring to mind the world between the conscious and the unconscious as can happen when one cannot sleep. A sleepless night can often be accompanied by the reading of select books which allows one to drift off into a dreamy state. The round forms are also akin to portals as a means of exit and entrance.
Sergio Vecia
Sergio Vecia - Alla ricerca di quelle parole, fotografia e post produzione - 50 x 70 cm
 
Ognuno di noi, ogni singolo giorno, cerca in continuazione, ininterrottamente nell'universo delle parole, il libro "ultimo", il libro dei libri; quel libro che risponde alle domande che ci siamo posti dal giorno in cui siamo nati, quel libro di cui ogni uomo e ogni donna ha profondamente bisogno. Trovare quelle "parole" è arrivare finalmente a casa. Casa è la dove i nostri pensieri finiscono quando abbiamo la percezione di una sottile armonia e la sensazione di essere in un intimo equilibrio. L'uomo nella fotografia è ognuno di noi ... alla ricerca di quelle parole.
Alessandro Torrelli
Alessandro Torrelli - Imago versus versi, foto poesia B/N - 50 x 70 cm
 
Scrivere con le immagini fino a sviscerare un connubio con la poesia. Le foto sono in pellicola e digitale.
 Carmine Flamminio
Carmine Flamminio - La notte, stampa fotografica (carta ilford b/n) su alluminio dibond - 100 x 100 cm
 
Questa foto fa parte di una serie intitolata "Herd of people" con la quale l’artista esplora i valori, le abitudini e i rapporti dei componenti della sua famiglia. Egli evoca il sogno di un bambino: il sognare è il preludio del processo creativo, il riecheggiare di quanto ascoltiamo e la messa scena di quanto leggiamo. Esiste un forte parallelismo tra il “sogno” e la “biblioteca”. Entrambi sono luoghi, dove i ricordi, le esperienze, le cose ascoltate e le letture sono messe sull’altare dell’eternità. I libri di una biblioteca, catalogati e pronti per essere fruiti, sono simili alle esperienze che la nostra mente decide di ricordare per sempre. La biblioteca, come il sogno, è il preludio della scoperta.
 
 
Powered by Phoca Gallery

ideato e promosso da:

LogoMibact          Logo Angelica2014

 

 con la collaborazione di: